cabine di decompressione gas metano

   
 

La cabina prefabbricata viene costruita secondo quanto prescritto dalle vigenti norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato e secondo le norme tecniche e le leggi di riferimento nel settore. Di norma la cabina è composta da tre locali: locale decompressione, locale caldaia e locale strumentazione.

La copertura di tipo leggero è costituita da lastre in fibrocemento ecologico autoportante e viene opportunamente ancorata alla struttura. Il deflusso delle acque piovane è garantito dalle grondaie e dai pluviali in lamiera preverniciata. L’accesso all’interno della cabina viene realizzato con porte in lamiera d’acciaio coibentata, complete di cerniere di tipo antincendio con molla di chiusura automatica.

La ventilazione all’interno della cabina avviene tramite le griglie di aerazione in alluminio complete di rete antipassero che sono disposte nel locale decompressione per certificare una superficie netta di areazione pari ad 1/10 della superficie in pianta. Il sistema di installazione degli infissi garantisce la loro messa a terra tramite l’armatura dei pannelli prefabbricati. Nella fondazione sono ricavati i cunicoli e le tubazioni in PVC per il posizionamento delle apparecchiature e per l’arrivo dei servizi Telecom, Enel ed acqua.

L’impianto elettrico è realizzato in conformità alle norme CEI 31-33.

Nel locale decompressione è realizzato un impianto antideflagrante mentre nei locali Centrale Termica e Misure Elettroniche viene realizzato un impianto di tipo AD-FT con grado di protezione IP55.

Ai fini della sicurezza e della necessità di dotare la cabina di una protezione dalle scariche atmosferiche, viene realizzata una Gabbia di Faraday eseguita secondo le norme CEI 81-1.

 

 

box roma
box roma
box roma